Assicurazione Auto: prezzi in calo o in rialzo? IVASS e Federconsumatori non sono d’accordo

0

Negli ultimi giorni sono girate diverse informazioni in merito all’assicurazione auto e, secondo i dati comunicati dall’IVASS sembra proprio che la tendenza dei prezzi sia positiva perchè in calo. Le associazioni dei consumatori però non sono d’accordo con i dati pubblicati dall’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni: secondo infatti la Federconsumatori la tendenza sarebbe del tutto opposta, con dei prezzi in costante aumento. Chi ha ragione tra questi due enti? Facciamo chiarezza e cerchiamo di capire quale sia la reale situazione in Italia: le assicurazioni auto costano di più oppure di meno?

Prezzi assicurazioni auto: in calo secondo l’IVASS

Secondo quanto pubblicato dall’IVASS, i prezzi delle assicurazioni auto in Italia starebbero seguendo una tendenza favorevole perchè a quanto pare sarebbero in calo. I dati riportati dall’Istituto di Vigilanza in merito al quarto trimestre del 2016 sono eloquenti: il costo medio delle assicurazioni auto infatti è stato di 420 euro, nettamente in calo rispetto all’anno precedente. L’IVASS inoltre sostiene che si sia ridotto drasticamente anche il gap tra nord e sud: le differenze quindi sono diminuite, ma sempre secondo quanto affermato dall’Istituto.

Prezzi assicurazioni auto: in aumento secondo la Federconsumatori

Secondo la Federconsumatori però i dati pubblicati dall’IVASS non sarebbero corretti. Secondo infatti l’associazione di consumatori i prezzi delle polizze auto sarebbero saliti dell’1,5% durante il 2016 e i dati pubblicati dall’IVASS sarebbero del tutto sbagliati. Inoltre, bisogna ricordare che secondo la Federconsumatori anche il gap tra nord e sud non si sarebbe ristretto: insomma, se l’IVASS afferma una cosa l’associazione di consumatori ne afferma esattamente il contrario.

Prezzi assicurazioni auto: in calo o in aumento?

In merito a questa questione il dibattito è ancora aperto, anche se sembra che la Federconsumatori abbia argomentazioni più valide per il momento. Comprendere se i premi proposti dalle varie compagnie di assicurazioni auto siano in aumento oppure in calo non dovrebbe però essere così difficile: si tratta di leggere i dati e analizzarli nel modo corretto, ma si tratta pur sempre di dati! Come può essere possibile che l’IVASS abbia dichiarato che le tariffe sono in calo e che, nello stesso momento, la Federconsumatori abbia affermato il contrario? Sicuramente uno dei due enti deve aver fatto male i calcoli: a noi verrebbe da credere a quest’ultima ma fino a quando non ci sarà una dichiarazione ufficiale per fugare ogni dubbio rimarremo sempre con un grande interrogativo. Dovrebbe poi essere indagato anche il motivo di tale dissenso: se uno dei due enti ha dichiarato il falso un motivo dovrebbe esserci e molto probabilmente dietro ci sono interessi di cui noi siamo all’oscuro.

Share.