Bonus assicurazione RC auto

0

Bonus assicurazione RC auto: dal 16 febbraio via libera alle disposizioni previste dalla nuova manovra fiscale 2020 che prevende l’introduzione di una nuova misura, ovvero l’RC Auto Familiare.

Di cosa si tratta e cosa c’entra il bonus assicurazione RC Auto?

La riforma, in base a quanto stabilito dall’emendamento del decreto fiscale presentato dal M5S e approvato in commissione Finanze alla Camera, prevede l’introduzione di un bonus di famiglia per la Responsabilità Civile dell’automobile. Questo consentirà alle famiglie di ottenere la classe di merito più bassa per tutti i mezzi che il nucleo possiede ed utilizza. Queste nuove disposizioni, per chi non lo ricordasse, ampliano le concessioni giunte nel mondo assicurativo con la riforma Bersani circa le classi di merito e l’RC Auto. Difatti consentono a tutti i membri del nucleo familiare di assicurare i mezzi di trasporto di famiglia, anche se di diversa tipologia, ottenendo la classe di merito migliore, ovvero la più bassa su tutti i mezzi di possesso nel nucleo. Questo è possibile soltanto se negli ultimi cinque anni non ci siano stati incidenti a responsabilità esclusiva principale o paritaria.

In cosa consiste il Bonus Assicurazione RC Auto?

Ecco quindi in cosa consiste il bonus familiare che si applica a partire dal 16 febbraio 2020 su auto, moto, scooter e motorini e per nuovi contratti o rinnovi di assicurazioni. Le novità non finiscono qui perché l’emendamento al decreto Milleproroghe 2020 ha introdotto la norma del malus RC Familiare per gli incidenti in motorino.

Cos’è il Malus e come si applica rispetto al Bonus Assicurazione RC Auto?

Il malus RC Auto familiare approvato dalla Commissione Affari Costituzionali e Bilancio della camera è stato depositato dall’onorevole Claudio Mancini. Si tratta di un emendamento che modifica la nuova norma dell’assicurazione RC auto e moto familiare.

Cosa prevede?

Con il Malus RC Familiare in caso di incidente in motorino l’assicurato torna indietro di cinque classi, diversamente da quanto accadeva prima, quando la retrocessione era di due classi di merito. Nel caso di una RC familiare, quindi, per danni superiori a cinquemila euro in caso di incidente, il declassamento di sarà di cinque classi alla nuova stipula, ovvero al rinnovo. Il Malus non riguarda le polizze degli altri familiari ma soltanto quella coinvolta nell’incidente. Si tratta di una penalizzazione introdotta con il suddetto emendamento al Decreto Milleproroghe riformulato dopo il deposito dal MISE.

Ma cosa è l’RC Auto familiare?

Si tratta di una nuova formula assicurativa contenuta nel decreto fiscale 2020 che ha lo scopo di offrire un’assicurazione più equa per le famiglie. La novità di questa norma potrà portare importanti risparmi in ambito assicurativo soprattutto per i nuclei familiari che dispongono di più mezzi di trasporto. Inoltre consente a tutti i membri di beneficiare della fascia assicurativa più favorevole, consentendo una maggiore equità nella definizione delle classi di merito. I cambiamenti con la nuova RC Auto non sono così imponenti ma certamente consentono un importante risparmio. Si pensi alle famiglie con più patentati e che potranno beneficiare della miglior classe applicabile a tutti i componenti del nucleo. La legge, in realtà, prevedeva già questo tipo di beneficio ma solo nel caso di acquisti di nuovi veicoli della stessa tipologia. La nuova norma, invece, ha modificato l’articolo 134 del Codice delle Assicurazioni consentendo alle famiglie di ricevere uno sconto piuttosto corposo. È stato stimato, infatti, che il risparmio si aggira tra il 48% ed il 53% nelle città più grandi in Italia come Milano, Bologna e Firenze.

Cosa devi fare per riformulare la tua polizza con il Bonus Assicurazione RC familiare?

Per ottenere subito questo importante beneficio consigliamo di prendere contatto con il proprio assicuratore e chiedere chiarimenti. Per esempio Verti offre un chiarimento esaustivo sulle modalità di richiesta dell’RC Auto familiare assieme a tutta la documentazione necessaria per ottenerla. Il punto è che la classe di merito interna è data dall’attestato di rischio dell’assicurato mentre quella attribuita in caso di passaggio ad RC Auto familiare è discrezionale e dipende dalla compagnia assicurativa. Questa dovrà valutare la conversione della tua classe in base ad una tabella generale stabilita dall’IVASS. Sarà necessario auto-certificare lo stato familiare per ogni membro che si intende assicurare con questa formula. Per tutti i chiarimenti su tariffe e costi meglio contattare il proprio consulente. In questo momento Direct Line – Verti offre una panoramica piuttosto esaustiva su come procedere per assicurarsi tramite il meccanismo del bonus.

Share.