Polizza Atti Vandalici: cosa copre e quando conviene

0

La polizza atti vandalici rientra nella gamma delle garanzie aggiuntive dell’assicurazione auto: si tratta quindi di una polizza che può essere aggiunta al pacchetto in modo facoltativo, sostenendo naturalmente gli eventuali costi. Se la garanzia furto incendio vanta una fortuna di gran lunga maggiore ed è più conosciuta, la polizza atti vandalici passa spesso in sordina ma in realtà sono diverse le circostanze in cui potrebbe rivelarsi davvero utile. Naturalmente, non tutti possono trarre vantaggio dall’aggiunta di questa garanzia al proprio pacchetto di assicurazione auto: ci sono casi e casi e bisogna ammettere che per alcune persone potrebbe essere davvero inutile. In altri casi però, avere una copertura di questo tipo non è una brutta idea e conviene prenderla in considerazione. Vediamo come funziona e quando ha senso aggiungere anche la polizza atti vandalici alla propria assicurazione auto. 

Polizza Atti Vandalici: coperture previste

La polizza atti vandalici ha lo scopo di tutelare il proprietario di un’auto che rischia di subire danni in seguito ad atti vandalici di vario tipo, sia premeditati da altre persone che involontari. In particolare, questa polizza copre le seguenti tipologie di danni subiti dall’auto:

  • Danni provocati da atti di vandalismo;
  • Danni provocati da atti di sabotaggio premeditato;
  • Danni provocati da sommosse e tumulti popolari;
  • Danni provocati da atti di terrorismo;
  • Danni provocati da cortei violenti.

In questa casistica, come potete vedere, rientrano due tipologie principali di danni: quelli provocati da vandali con l’intento di distruggere appositamente il veicolo o arrecare un danno, e quelli provocati invece involontariamente dalla presenza di manifestazioni o cortei popolari violenti. Per fare un esempio, se trovate la vostra automobile danneggiata dall’azione di un vandalo oppure dal fatto che si è tenuta una sommossa, con la polizza atti vandalici potrete ottenere un risarcimento per riparare la vostra vettura.

Polizza Atti Vandalici: quando conviene stipularla

Questa polizza, come abbiamo detto, non è sempre presa in considerazione: in effetti in molti casi potrebbe sembrare inutile ma tutto dipende dalla zona e dalla città in cui vivete. Se ad esempio abitate in una zona centrale di Roma, dove spesso vengono organizzate manifestazioni che purtroppo diventano violente, la polizza atti vandalici potrebbe rivelarsi una manna dal cielo! Lo stesso discorso vale per le aree delle città che sono pericolose per l’elevato tasso di criminalità: ricordate però che la polizza atti vandalici non copre i danni relativi a tentativi di furto, anche se è spesso associata anche alla polizza furto incendio. Quando conviene quindi stipularla? Quando si è costretti a lasciare la propria auto in strada perchè non si ha un posto coperto come un garage ed il rischio di atti vandalici e danneggiamenti è piuttosto elevato. Il costo di questa polizza non è molto elevato, quindi nel dubbio conviene sempre aggiungerla.

Share.