Assicurazione Auto News

Classe di merito assicurazione: come funziona

Sono molti i parametri che determinano il prezzo dell’assicurazione della macchina, detta anche polizza RC auto, e il più importante […]

Sono molti i parametri che determinano il prezzo dell’assicurazione della macchina, detta anche polizza RC auto, e il più importante è la classe di merito. L’importo del premio varia annualmente ed è determinato da diversi fattori oltre alla classe di merito, spesso abbreviata in CU.

Classi di merito interne e universali

La classe di merito viene misurata calcolando la quantità di incidenti fatti ed è legata ad un bonus malus che assegnerà un valore al contraente per metterlo nel livello contributivo adeguato. La CU è un sistema univoco per valutare il guidatore a prescindere dalla compagnia assicurativa. Le classi di merito universali sono redatte dall’istituto per la vigilanza delle assicurazioni o IVASS.

In questo modo la trasparenza tra le varie compagnie è migliore è la concorrenza più onesta. La classe di merito universale si basa su elementi che sono uguali per tutte le compagnie assicurative, pertanto anche cambiando assicurazione rimane la stessa.

Le società possono applicare regole diverse ai clienti, ad esempio degli sconti se sono assicurati da molti anni, tuttavia vi sono delle corrispondenze tra classi di merito universali e interne ad ogni agenzia.

L’attestato di rischio

Per capire come mai si appartiene a una determinata classe di merito piuttosto che a un’altra, le assicurazioni hanno l’obbligo di scrivere nell’attestato di rischio o ATR, sia la classe di merito propria interna che quella universale. L’ATR è un documento che riporta gli ultimi 5 anni di guida con eventuali incidenti avuti.

Oggi, con la possibilità di farsi fare i preventivi on-line molto facilmente e con la cessazione del rinnovo automatico, è molto facile cambiare assicurazione e scegliere la più conveniente. Le compagnie sono obbligate a rilasciare l’attestato di rischio che sarà consegnato alla nuova assicurazione almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza.

Quante sono le classi di merito bonus malus

Secondo la legge 990/1969 le classi di merito per una assicurazione RCA, (responsabilità civile auto), sono 18. La prima è la più virtuosa ovvero la migliore e la diciottesima la peggiore. Il punteggio di ingresso quando si stipula per la prima volta un’assicurazione è il 14 e mano a mano che passa il tempo senza provocare incidenti decresce e cala il prezzo dell’assicurazione.

Ogni incidente si retrocede di una classe, che è il malus e per ogni anno che trascorre senza incidenti si sale di una classe, che è il bonus. Non si può scendere di classe senza un effettivo accertamento di danno procurato. La classe di merito non è riferita al veicolo, ma a chi stipula una polizza assicurativa che può anche non essere il proprietario dell’auto.

Spesso sono i genitori a fare l’assicurazione per i propri figli, dal momento che sicuramente, si spera, hanno una classe di merito inferiore alla 14 e quindi pagano meno. Attenzione, però, perché se il figlio fa un incidente sarà la classe di merito del genitore a crescere e il prossimo premio assicurativo che pagherà salirà di prezzo.

Classe di merito e prezzo dell’assicurazione

Chi ha la patente da meno di 3 anni, indipendentemente dalla sua età e stipula per la prima volta un’assicurazione parte dalla classe di merito 14, salvo il caso in cui le compagnie per attirare i nuovi clienti facciano delle promozioni. Chi ha appena preso la patente e ha meno di 25 anni avrà il premio assicurativo più alto possibile, perché il rischio di risarcimento è potenzialmente più elevato.

Vi sono varie agevolazioni per entrare in una classe di merito più conveniente. Ad esempio alcune novità recenti prevedono la RC familiare, ovvero una classe di merito da assegnare a un componente della famiglia per tutti i veicoli usati dagli altri parenti. Per avere questo vantaggio, il familiare deve essere convivente e presentare alla compagnia assicuratrice lo stato di famiglia.

La classe di merito si può trasferire anche tra veicoli diversi, come moto e auto o viceversa. Per conoscere la propria classe di merito bisogna consultare l’attestato di rischio di cui abbiamo parlato, che è visibile sul sito internet della propria compagnia assicurativa. Se fosse difficoltoso basta usare la targa del veicolo e fare una ricerca nel sito della Ania, che è L’Associazione nazionale delle imprese assicuratrici.