Assicurazione Nautica: tutti i segreti per risparmiare

0

L’assicurazione nautica è una polizza che nel periodo estivo non si può certo fare a meno di fare se si possiede un’imbarcazione: questa copertura infatti è obbligatoria ma come vedremo tra poco la questione è un po’ più complessa di quel che sembra. L’assicurazione nautica infatti prevede una copertura di base, ossia la Responsabilità Civile, che come per le automobili è obbligatoria per legge. Si possono però aggiungere al pacchetto anche delle coperture aggiuntive che in alcuni casi sarebbe meglio non sottovalutare, a fronte di una spesa minima. Alcune persone però potrebbero tranquillamente fare a meno di alcune polizze aggiuntive, quindi prima di acquistare il pacchetto completo conviene informarsi bene e capire quali effettivamente possano tornare utili.

Assicurazione nautica: la RC obbligatoria

Coloro che si sentono particolarmente sicuri con la propria imbarcazione e non temono imprevisti di alcun tipo, possono limitarsi a stipulare l’assicurazione barca per la Responsabilità Civile contro terzi, che in sostanza è la stessa cosa della RCA destinata agli automobilisti. Non si può circolare senza questa copertura di base, che è quindi obbligatoria per legge e tutti devono provvedere a pagarla.

Generalmente, la RC nautica non ha costi eccessivi: è difficile trovare una copertura che costi più di 300 euro annui ma tenete conto che il premio finale dipende da molti fattori diversi. Nel calcolo entrano in gioco infatti innanzitutto i cavalli del motore dell’imbarcazione, ma anche il massimale previsto dal contratto: questo dettaglio è importantissimo. Controllate in tutti i casi che il massimale non sia inferiore ai 2.500.000 previsti dalla legge.

Se vi sentite molto sicuri potete stipulare anche solo quest’assicurazione, l’unica obbligatoria per legge. 

Assicurazione nautica: le polizze aggiuntive

Se non vi sentite esageratamente sicuri e siete consapevoli che il rischio d’imprevisti è sempre dietro l’angolo, per sentirvi più tranquilli quando siete alla guida della vostra barca potete aggiungere al pacchetto base dell’assicurazione nautica altre coperture. Generalmente, tra le polizze comprese nel pacchetto di copertura minima troviamo le seguenti:

  • Perdita dell’imbarcazione;
  • Furto dell’imbarcazione;
  • Spese di rimozione del relitto;
  • Spese di salvataggio.

Esistono poi pacchetti che integrano il minimo con altre coperture extra, ossia:

  • Danni parziali in seguito a furto o incendio
  • Danni parziali in seguito a qualsiasi imprevisto.

Naturalmente, più pacchetti si scelgono di aggiungere alla propria assicurazione nautica e più il costo del premio finale tende a salire, ma vi consiglio sempre di valutare attentamente anche queste possibilità perchè in genere le spese aggiuntive non sono troppo elevate. Naturalmente, tenete conto che anche il costo delle coperture extra dipende da diversi fattori come la cilindrata del motore, le dimensioni della barca e via dicendo. Al giorno d’oggi potete trovare delle assicurazioni online anche famose che propongono assicurazioni nautiche: vi consiglio di dare un’occhiata alle loro offerte perchè sono molto convenienti.

Share.