assicurazione-omaggio
RCA Obbligatoria

Acquistare un veicolo con assicurazione omaggio: come funziona?

Diverse case automobilistiche propongono dei pacchetti davvero molto allettanti, offrendo, compresa nel prezzo del veicolo, l’assicurazione auto omaggio e quindi […]

Diverse case automobilistiche propongono dei pacchetti davvero molto allettanti, offrendo, compresa nel prezzo del veicolo, l’assicurazione auto omaggio e quindi gratuita per almeno un anno. Si tratta di una trovata geniale perchè quando si acquista una nuova automobile, sapere che nella tariffa è compresa anche l’assicurazione auto e non si dovrà preoccuparsi di questo aspetto, incentiva moltissimo alla scelta. Purtroppo però non sempre queste offerte risultano convenienti e oggi vediamo il perchè, andando a fondo della questione, in modo da mettervi in guardia.

Assicurazione omaggio: attenti alla franchigia

Nella maggior parte dei casi, ai privati viene offerta in omaggio una formula di assicurazione auto con franchigia: questo significa che parte dei danni che vengono causati dagli assicurati devono essere in parte pagati di tasca propria. Se infatti l’ammontare del danno da risarcire risulta inferiore rispetto alla soglia minima indicata dalla compagnia, questa ha il pieno diritto di non erogare la cifra, che naturalmente rimane in capo all’automobilista.

Questa è una piccola precisazione che in realtà, a ben vedere, vale per tutti i casi di assicurazione auto e non solo in queste offerte specifiche: la franchigia va sempre verificata onde evitare sorprese poco gradite ed inaspettate.

Assicurazione omaggio: la classe di merito

In alcuni casi di acquisto di veicolo con assicurazione omaggio compresa, il problema si è presentato allo scadere della polizza: dopo un anno di assicurazione auto gratuita, diversi automobilisti si sono visti declassati e hanno quindi perso la classe di merito che avevano prima dell’acquisto del veicolo. Naturalmente questo è un aspetto che lascia perplessi e che fa riflettere: se effettivamente approfittare di questa occasione significa anche perdere la propria classe di merito, allora non risulta così conveniente! Anzi, a ben vedere sembra proprio una furbata messa in atto dalle compagnie di assicurazioni auto: com’è possibile perdere la propria classe di merito solamente per aver aderito ad una promozione e soprattutto senza aver commesso infrazioni o incidenti? 

Fortunatamente questo aspetto è stato chiarito dall’IVASS, che ha fornito una serie di indicazioni ed obblighi da rispettare da parte delle agenzie di assicurazioni in questi casi. 

Assicurazione auto omaggio: indicazioni ed obblighi indicati dall’IVASS

Proprio per evitare che si creassero delle situazioni spiacevoli come quella che vi abbiamo appena descritto, l’IVASS ha pubblicato una serie di precisazioni ed obblighi che tutte le assicurazioni auto dovranno rispettare, anche nei casi di promozioni e pacchetti all inclusive, ossia:

  • Se l’assicurazione auto omaggio viene erogata con formula a franchigia, tutti gli assicurati hanno il diritto di ricevere, alla scadenza del contratto, l’attestato di rischio e questo dovrà indicare la classe di merito che il cliente aveva prima di stipulare la polizza.
  • I neopatentati che sottoscrivono per la prima volta un’assicurazione auto, hanno diritto di usufruire del Decreto Bersani anche nei casi di polizza omaggio. Qualora dovessero provocare sinistri, verrebbe applicato come di consueto il malus ma sempre in riferimento alla classe di merito di un genitore.

In sostanza quindi questi pacchetti sono convenienti: l’importante è verificare che la compagnia di assicurazioni si comporti secondo le norme indicate dall’IVASS e in caso contrario denunciarla.