come risparmiare sull'rc auto
Guida Assicurazioni

Come risparmiare sull’RC Auto in 5 mosse

Risparmiare sull’RC Auto – La tua RC Auto è in scadenza e vuoi sapere se c’è qualche possibilità di risparmio […]

Risparmiare sull’RC Auto – La tua RC Auto è in scadenza e vuoi sapere se c’è qualche possibilità di risparmio presso un’altra compagnia? Sei stanco di pagare cifre esorbitanti anno dopo anno e hai deciso che è arrivato il momento di risparmiare? Per tua fortuna sei capitato nel posto giusto.

Difatti non ti venderemo nulla né tantomeno pubblicizzeremo questa o quella compagnia assicurativa. Semplicemente ti spiegheremo in modo molto schietto come risparmiare sull’RC auto in poche semplici mosse.

1.     Usa i comparatori di prezzo

I comparatori sono intermediari autorizzati dall’IVASS che trovano per te il miglior prezzo di polizza RCA attraverso un sistema interno.

In pratica tu inserisci i dati del tuo veicolo tra cui targa, data di immatricolazione ecc… e il sistema tira fuori delle proposte ordinate dal prezzo più conveniente.

Ebbene a quel punto selezioni le compagnie che si avvicinano meglio alle tue esigenze e approfondisci, con calma, quali sono le condizioni contrattuali.

Non devi scegliere subito ma, come vedremo nel paragrafo che segue, dovrai prenderti il tempo di capire vantaggi e svantaggi dell’una o dell’altra compagnia.

2.     Ragiona su costi e opportunità

A questo punto riceverai preventivi per mail e proposte piuttosto incalzanti. Non sentirti pressato a decidere in fretta ma ragiona per bene.

Sicuramente ti sentirai un tantino “bombardato” e, quindi, ti avvisiamo subito che riceverai un sacco di solleciti finché non avrai rinnovato la tua polizza.

Questo è il lato sgradevole dei comparatori ma che, tuttavia, viene compensato con l’efficienza ed il risparmio.

Nonostante il “pressing di proposte” che riceverai non commettere l’errore di decidere subito, alla prima occasione.

Piuttosto rifletti sul modo in cui utilizzi la tua auto e a quali sono i servizi che ti interessano maggiormente. Magari hai un’auto non più giovane come una volta e quindi potrebbe servirti il servizio di assistenza stradale con auto di cortesia. Oppure se l’auto non è a guida esclusiva potresti voler coprire qualsiasi danno con la Kasko.

Ebbene valuta con i call center che ti chiameranno i costi delle polizze aggiungendo o rimuovendo questi pacchetti e, ovviamente, chiedi se c’è la possibilità di pagare ogni semestre anziché con un unico saldo.

Anche in questo caso l’operatore ti dirà il costo totale e il costo semestrale che, solitamente, aumenta di qualche euro.

3.     Bonus protetto e altri benefit che fanno alzare il costo

Ovviamente maggiori saranno i servizi facoltativi attivati e più i costi lieviteranno. Se vuoi evitare di andare troppo al di sopra del tuo budget devi imparare a prevedere ciò che ti serve maggiormente rispetto al tuo stile di guida.

Per esempio il bonus protetto è un costo aggiuntivo che protegge la tua classe di merito in caso di sinistri ma se non sei un guidatore scellerato questo servizio non si addice a te, soprattutto se sei in prima classe di merito. Piuttosto il bonus protetto serve a chi è sceso parecchio di classi e vuole evitare di peggiorare la situazione.

4.     Agisci in tempo, almeno trenta giorni prima!

Non ridurti MAI all’ultimo minuto perché la fretta di decidere ti farà commettere errori. Questo è vero in qualsiasi aspetto della nostra vita per cui se sai che la tua polizza è in scadenza il mese prossimo, inizia a controllare online le migliori polizze auto e rifletti con calma.

5.     Se paghi con carta ottieni uno sconto!

Molte delle compagnie online offrono sconti interessanti riservati a chi paga immediatamente la polizza con carta prepagata o PayPal. Questo consente alla compagnia di avere liquidità da subito e a te di risparmiare una cifra consistente in tutta sicurezza. Difatti ti basterà ricaricare una prepagata dell’importo della polizza e autorizzare il pagamento per beneficiare immediatamente dell’ulteriore sconto!