Furto auto: quando l’assicurazione non paga

0

Per tutelarsi da eventuali furti dell’automobile, come abbiamo detto, basta stipulare una polizza Furto e Incendio: solitamente il premio per questo tipo di garanzie extra non è esagerato quindi in presenza di rischio effettivo conviene decisamente correre ai ripari con la propria compagnia di assicurazione. Bene, fino a qui nessun problema, ma ormai sappiamo che anche in presenza di una polizza dedicata non sempre l’assicurazione risarcisce i danni ed è proprio di questo che vogliamo parlare oggi: in caso di furto auto, ad esempio, può esserci un cavillo che permette alla compagnia di assicurazione di evitare di pagare ed è bene fare attenzione a questi dettagli perchè non sempre sono così chiari.

Furto auto: l’assicurazione può non pagare?

Naturalmente, non dobbiamo pensare che se abbiamo una polizza che copre il furto del nostro veicolo, allora possiamo stare del tutto tranquilli: in alcune circostanze le assicurazioni non pagano perchè ne hanno il pieno diritto e questo avviene quando l’assicurato non ha rispettato in pieno tutte le clausole del contratto stipulato. Nel caso specifico di furto, la compagnia generalmente non può appellarsi a molti cavilli, ma ce n’è uno che permette all’assicurazione di non sborsare nemmeno un euro, giusto o sbagliato che sia. Lo ha deciso definitivamente la Cassazione, la quale ha stabilito che per poter ottenere il risarcimento l’assicurato deve consegnare alla compagnia non solo le chiavi dell’auto ma anche la seconda copia. Questo significa che se avete smarrito tempo prima le seconde chiavi dell’auto e questa vi viene rubata, anche se siete coperti da una polizza specifica non avrete diritto ad alcun tipo di risarcimento.

A ben vedere non si tratta di una decisione poi tanto strana: è giusto che l’assicurato dimostri che effettivamente il veicolo è stato rubato e se manca una chiave non è possibile esserne certi al 100%. Tuttavia sono cavilli ai quali bisogna fare attenzione perchè spesso non ci si pensa fino a quando non ci si ritrova in queste situazioni alquanto scomode.

Cosa fare in caso di smarrimento della chiave

Se quindi avete una polizza Furto e incendio e avete smarrito la seconda chiave del veicolo, per sicurezza vi conviene correre ai ripari, in modo da non dover affrontare problemi nel caso vi venga rubata l’auto: non dovete fare grandi cose ma è sufficiente fare denuncia di smarrimento presso le autorità competenti. In questo modo nell’eventualità la vostra auto vi venga rubata potrete dimostrare di aver perso le chiavi tempo prima e quindi avere diritto ad un risarcimento da parte della compagnia di assicurazioni. Si tratta di una cosa da nulla, che spesso non verrebbe in mente di fare, ma se volete evitare di avere problemi in caso di furto del vostro veicolo è sicuramente un’ottima idea!

Share.