Le 3 cose da fare subito in caso di furto auto

0

Purtroppo sono ancora molti i casi di furto auto in Italia (ma non solo) e quando ci si accorge di non avere più il proprio veicolo è sempre un colpo al cuore: certo, spesso le Forze dell’ordine riescono a recuperare il veicolo, ma in molti casi è troppo tardi e non si può più fare molto per recuperare la propria auto dalle grinfie altrui. Ad ogni modo, quando ci si ritrova in una situazione simile e sicuramente non prevista, non si sa bene come comportarsi e si ha sempre paura di dimenticare qualche passaggio importante: ecco perchè oggi abbiamo deciso di approfondire l’argomento e di lasciarvi una guida con le 3 cose da fare subito in caso di furto della vostra automobile.

Furto auto: la denuncia prima di tutto

La prima cosa da fare se vi accorgete che vi è stata rubata l’auto è sicuramente quella di sporgere denuncia: per farlo non esistono appositi moduli ma dovrete andare presso le autorità competenti e rivolvervi a loro, spiegando l’accaduto. Vi verrà chiesto di indicare il luogo in cui si trovava il veicolo, l’ora presunta in cui può essere stato rubato, gli eventuali oggetti che si trovavano al suo interno e così via. Inoltre ricordatevi di portare con voi tutti i documenti in vostro possesso (numero di targa prima di tutto) e di segnalare alle autorità se il libretto di circolazione o altri documenti importanti si trovavano all’interno dell’automobile. La denuncia del furto auto è una pratica abbastanza rapida: una volta che avrete terminato la trafila, vi verrà consegnata una copia del verbale stilato dalle forse dell’ordine che dovrete conservare accuratamente.

Furto auto: l’annotazione di perdita possesso

Dopo aver fatto denuncia di furto auto, dovrete recarvi presso il PRA (Ufficio Provinciale del Pubblico Registro Automobilistico) per richiedere l’annotazione di perdita possesso: questo passaggio è importante perchè in questo modo potrete sospendere il pagamento obbligatorio del bollo auto. Per poter procedere, avrete bisogno di presentare un documento d’identità, il codice fiscale, la copia della denuncia di furto e il certificato di proprietà del veicolo. Se non siete più in possesso di quest’ultimo perchè si trovava all’interno dell’auto, dovrete presentare il modello NP3C che potete scaricare sul sito ufficiale dell’ACI a questo indirizzo.

Furto auto: comunicazione all’assicurazione

In caso di furto auto, naturalmente, dovrete anche avvertire entro 3 giorni la vostra compagnia di assicurazione, indipendentemente dal fatto che voi abbiate inclusa nel contratto la polizza furto incendio. Se non avete alcuna speranza di poter recuperare il vostro veicolo, dovrete annullare il contratto in essere con la vostra compagnia assicurativa e avrete diritto al risarcimento del premio (tasse escluse) già pagato ma non goduto, ossia la parte relativa al periodo residuo di copertura.

Ricordate che per annullare il contratto dovrete portare, tra la varia documentazione, anche la copia della denuncia di furto auto e l’annotazione di perdita possesso presentata presso l’ACI.

Se la vostra assicurazione auto comprendeva anche la polizza furto incendio, allora potrete anche avere diritto ad un risarcimento in base alle condizioni pattuite in sede di stipula del contratto con la vostra compagnia assicurativa, anche se di solito questo equivale al valore del veicolo al momento del furto.

Share.