L’assicurazione contro gli Hacker spopola anche in Italia

0

La tecnologia è ormai alla portata di tutti: la maggior parte dei cittadini italiani è in possesso di uno smartphone e naviga in internet quotidianamente. Le informazioni che vengono scambiate via mail o attraverso il telefonino possono essere spesso importanti e contenere anche dati sensibili, per non parlare dei siti di e-commerce in cui si possono effettuare acquisti online. Il mondo del web è ormai entrato a far parte della nostra vita, ma come sempre i pericoli in agguato non hanno tardato a farsi sentire: gli attacchi Hacker sono sempre più frequenti e non si sa mai cosa aspettarsi. I cosiddetti crimini informatici rappresentano un serio pericolo dal quale occorre tutelarsi: se un tempo esistevano solamente le classiche assicurazioni (per i veicoli, la casa, la vita e la salute) oggi una polizza ad hoc contro gli attacchi Hacker è sempre più necessaria.

In futuro, con ogni probabilità, diventerà del tutto normale assicurarsi contro un eventuale attacco Hacker, che può avvenire nella vita privata ma anche e soprattutto in quella lavorativa. E se negli States polizze di questo tipo esistevano già, oggi è possibile trovarne una anche in Italia, pensata appositamente per tutelare gli utenti da un eventuale crimine informatico. Vediamo di cosa si tratta.

Assicurazione contro gli Hacker: come funziona

L’assicurazione contro gli Hacker creata in Italia negli ultimi tempi si chiama Beazley global breach solution e per il momento è dedicata alle aziende, che necessitano più dei privati di difendersi dal cybercrime. A lanciare questa nuova polizza è stato il broker italiano Mag-Jlt in collaborazione con Beazley, una compagnia assicurativa del gruppo Lloyd’s di Londra e DFLabs, azienda di sicurezza informatica.

La polizza contro gli Hacker offre una tutela alle aziende contro la violazione dei dati personali (Data Breach) e contro gli attacchi informatici, che agisce su una doppia strada. Da un lato infatti la polizza offre una copertura dei danni arrecati all’azienda da un eventuale attacco Hacker, dall’altro garantisce tutta l’assistenza necessaria per fronteggiare l’emergenza e risolvere il problema informatico nel minor tempo possibile. In seguito ad un attacco informatico, inoltre, devono essere verificate tutte le violazioni ed i danni che sono stati commessi: si tratta di un’operazione riservata agli addetti ai lavori, piuttosto complessa. L’assicurazione contro gli Hacker offre anche questo servizio, permettendo all’azienda di risolvere ogni problema in breve tempo e senza la necessità di doversi affidare a professionisti esterni, con un relativo dispendio economico.

Perchè e quando stipulare un’assicurazione contro gli Hacker

Stipulare un’assicurazione contro gli Hacker è diventata una vera e propria necessità urgente per diverse aziende, di qualsiasi settore. A fronte di un pagamento minimo del premio annuo è possibile tutelare la propria impresa da un attacco informatico che potrebbe risultare rovinoso. Per questo tutte le aziende dovrebbero stipulare un’assicurazione di questo tipo.

Share.