Patente scaduta? Ecco come e quando rinnovare

0

Patente scaduta? Non preoccuparti e leggi la nostra guida su come procedere ricordando che è preferibile agire prima che sia troppo tardi. Inoltre devi sapere che a seguito della pandemia il Governo ha stabilito che le patenti in scadenza dal 31 gennaio 2020 al 30 dicembre 2020 potranno essere rinnovate con una proroga fino al 31 dicembre 2020 su tutto il territorio nazionale.

La patente scaduta non consente di guidare senza incappare in una sanzione per infrazione del Codice della Strada per cui è un obbligo a cui bisogna necessariamente conformarsi.

Vediamo come procedere e quali sono i costi e i tempi di rinnovo della patente scaduta.

Scadenza della patente: cosa succede?  

La patente di guida può essere rinnovata fino a quattro mesi prima dell’effettiva data di scadenza.

Il rinnovo anticipato di farà risparmiare l’ansia di dover fare tutto di fretta perché devi considerare che possono volerci anche fino a due settimane per portare a termine tutta la procedura.

Certamente potrai avere un documento provvisorio per guidare con la patente in corso di rinnovo ma il nostro consiglio è sempre quello di agire per tempo.

I costi aumentano notevolmente quando la patente è scaduta da molto tempo per cui devi sapere che agire tempestivamente di farà risparmiare anche molto denaro.

Considera che se dovessi dimenticartene potresti incappare in una sanzione dai 160 ai 644 euro oltre al ritiro del documento per cui meglio prevenire questa circostanza.

La scadenza è riportata direttamente sulla patente e con l’avanzare dell’età la sua durata diminuisce progressivamente.

Nello specifico fino ai cinquant’anni di età la patente dura dieci anni mentre dai cinquantuno ai 70 questa durerà cinque anni. Dai 71 agli 80 anni la patente avrà una validità di tre anni mentre al di sopra degli 80 anni questa durerà due anni.

Il rinnovo della patente B può avvenire affidando tutto ad un’agenzia di pratiche auto o ad una scuola guida oppure svolgendo l’iter per conto proprio.

Nel secondo caso dovrai prenotare la visita alla ASL con l’oculista e portare il tutto alla Motorizzazione che provvederà al rinnovo.

In questo caso risparmi il costo del servizio della scuola guida ma dovrai seguire personalmente la pratica.

Patente scaduta da più anni

Se la patente è scaduta da tre anni o più dovrai rivolgerti ad una scuola guida o alla motorizzazione ma, in questi casi, sono previste delle procedure più lunghe ed onerose.

Nello specifico occorrerà la visita medica per l’idoneità alla guida, l’esame di guida teorico e quello pratico pratico.

Quindi la procedura prevederà la frequenza dei corsi e il costo dell’esame teorico e pratico che certamente è una spesa impegnativa.

Si tratta di una procedura per cui puoi decidere di agire tramite ASL e Motorizzazione oppure affidando tutta la pratica alla scuola guida.

Anche in questo caso la gestione autonoma comporta un netto risparmio sul costo. Tuttavia richiede un impegno personale per la prenotazione degli appuntamenti e per la produzione di tutta la documentazione necessaria.

Con  la scuola guida il procedimento verrà gestito tutto internamente prevedendo un costo aggiuntivo per il servizio.

Share.