Rc Auto: si può detrarre in dichiarazione dei redditi?

0

E’ tempo di dichiarazione dei redditi e sono diversi gli automobilisti che ci hanno chiesto delucidazioni in merito ad una questione piuttosto importante: la polizza Rc Auto è detraibile? E’ possibile detrarre una percentuale dei costi sostenuti ogni anno per l’assicurazione della propria auto in sede di dichiarazione dei redditi o non è più possibile farlo? Purtroppo la risposa non renderà felici gli automobilisti perchè se fino a qualche anno fa il premio assicurativo della Rc Auto poteva essere detratto nella misura del 10% quale quota contributiva per il Servizio Sanitario Nazionale, con il decreto legge n.102 del 2014 questo vantaggio è stato abolito. Tuttavia bisogna andare a fondo della questione prima di disperare: esistono infatti delle sottili differenze tra la sola Rc Auto e alcune garanzie extra ossia la polizza Infortuni del Conducente e vale la pena approfondire per capire come parla la legge.

Rc Auto e Polizza Infortuni del Conducente

Come abbiamo detto, la sola Rc Auto non è detraibile ai fini della dichiarazione dei redditi, però bisogna ricordare che questo discorso non vale in assoluto per tutte le tipologie di polizze: le spese sostenute per le assicurazioni vita, ad esempio, sono detraibili anche se esistono alcuni limiti anche in questo caso. Se nella polizza vita sono previsti il caso morte e l’invalidità permanente superiore al 5%, allora è possibile scaricare le spese per un importo massimo di 530 euro per quanto riguarda le polizze vita e per un tetto massimo di 1.291,14 euro per quanto attiene alle polizze relative al rischio d’invalidità.

Per quanto riguarda l’invalidità, però, non esistono limiti sulla tipologia di polizza ed è proprio qui che entra in gioco la polizza Infortuni del Conducente, spesso aggiunta come garanzia extra alla Rc Auto di base. Per questa garanzia in particolare valgono quindi le regole appena menzionate ed è possibile, pertanto, scaricare le spese sostenute in sede di dichiarazione dei redditi.

Conclusioni

Per concludere, quindi, le spese sostenute per la propria assicurazione auto non possono più essere detratte, però questo discorso non vale per quanto riguarda la garanzia Infortuni del Conducente perchè assimilabile alle polizze di rischio invalidità. Per questa ragione, se voi avete sottoscritto un contratto di assicurazione in cui, oltre alla classica Rc Auto obbligatoria per legge, figura anche la polizza Infortuni del Conducente, avete pieno diritto a detrarre almeno questa parte di spesa in sede di dichiarazione dei redditi. Il consiglio è quello di prestare attenzione nella compilazione del modello 730  o Unico precompilato e nel dubbio rivolgervi ad un Caf, consapevoli del fatto che la legge vi legittima a detrarre la spesa sostenuta per la polizza Infortuni del Conducente.

Share.