Codice della Strada

Ogni quando fare il tagliando alla tua auto?

Ogni quando fare il tagliando auto? Che differenza c’è tra il tagliando dell’auto e la revisione? In questa breve guida […]

Ogni quando fare il tagliando auto? Che differenza c’è tra il tagliando dell’auto e la revisione? In questa breve guida spieghiamo tutto quello che c’è da sapere.

Differenza tra tagliando e revisione auto

Il tagliando dell’auto è un controllo periodico consigliato che serve ad accertarsi dello stato di salute delle componenti meccaniche della macchina. Si ritiene “consigliato” proprio perché serve ad evitare l’eccessiva usura ed il verificarsi di danni gravi che potrebbero essere risolti con piccole riparazioni periodiche.

La revisione, invece, è obbligatoria per legge e serve a verificare il funzionamento dell’auto ed il relativo inquinamento prodotto. Questo significa che il tagliando dell’auto non è obbligatorio e non costituisce un dovere dinanzi alla legge ma è utile ed importante perché ti consente di tenere il veicolo sempre in buono stato e di poter viaggiare tranquillo.

Quando fare il tagliando auto?

Vediamo ora di rispondere alla domanda iniziale: ogni quando fare il tagliando auto? Fino a qualche anno fa c’erano regole dettate proprio dalle case automobilistiche mentre oggi la situazione è decisamente più variegata ed elastica.

Difatti si ha traccia di una legislazione in merito che risale al Decreto Monti del 2002, il quale con l’introduzione del regolamento europeo 461/2000 autorizzò i guidatori ad effettuare il tagliando in qualsiasi centro abilitato, svincolandoli dall’obbligo di rivolgersi alla casa di produzione dell’auto.

Ciò che permane dal 2002 è il rispetto delle indicazioni del tecnico designato al tagliando che, di volta in volta, suggerisce quando sarà il momento di fare quello successivo.

La riforma di Monti ha consentito alle persone di operare in un mercato libero e svincolato perché da allora ogni automobilista può chiedere diversi preventivi e affidarsi a quelli che reputa più interessanti.

In ogni caso il tagliando deve essere eseguito anche a fine garanzia del veicolo e periodicamente in base all’anzianità della vettura e al numero di chilometri percorsi annualmente.

Quindi ogni quanto devo fare il tagliando auto?

La verità è che non esiste un periodo di tempo o un intervallo di chilometri universale ma soltanto delle raccomandazioni che variano dal modello, dall’anno di immatricolazione, dai chilometri percorsi annualmente e dal tipo di motore.

Generalmente le persone fanno un tagliando all’anno e prima di affrontare lunghi viaggi ma questo metodo è sconsigliato perché potrebbe essere non sufficiente.

Diciamo che le auto potrebbero dover fare il tagliando una volta all’anno oppure ogni ventimila chilometri ma c’è anche chi dovrebbe fare un cambio d’olio e un tagliando completo ogni trentamila.

Ci sono poi le auto a tagliando Longlife che, invece, possono fare tagliandi ogni cinquantamila chilometri all’accensione della spia sul cruscotto.

In cosa consiste il tagliando?

Il tagliando prevede il cambio dell’olio che è l’attività più importante per la vettura. Difatti questo questo può incidere significativamente sulla qualità e sulla salute del motore.

Inoltre si provvede al cambio del filtro dell’olio e dell’aria perché questi limitano il passaggio di inquinanti nell’abitacolo e proteggono il motore.

Ogni 5 anni tocca anche alla cinghia di trasmissione la cui sostituzione è molto economica ma, in caso di rottura, questa può causare danni piuttosto gravi al motore.

Tagliando auto: i controlli minori

Infine ci sono i controlli alle pastiglie di freni e dischi che vengono visionati per assicurare sicurezza in frenata. Quando questi sono usurati e consumati è il caso di provvedere al cambio ma sempre stando al parere del tecnico a cui ti affidi.

Tra gli altri controlli minori ci sono le candele, la batteria, il climatizzatore, la pressione degli pneumatici, le luci ed i tergicristalli. Non è sempre necessario fare il tagliando completo quanto piuttosto procedere in modo periodico a controllare tutte le componenti dell’auto, affidandosi sempre allo stesso professionista.

In questo modo il risparmio economico sarà sempre vantaggioso perché ti eviterà di trovarti con guasti più gravi che potrebbero coinvolgere componenti fondamentali della meccanica della tua auto.