Che Cosa È Il Bonus-Malus

0

Che cosa è il Bonus Malus di cui si sente spesso parlare ultimamente?

Chi riguarda e da quando sarà formalmente in vigore?

In questo articolo ci addentriamo in una questione che riguarda gli automobilisti o i motociclisti circolanti su strada.

Una premessa: come funziona l’assicurazione RC Auto e moto

Com’è noto a tutti per guidare in strada un veicolo occorre la stipulazione di un contratto assicurativo per la cosiddetta responsabilità civile, altresì conosciuta come RC Auto.

La somma da pagare per questa stipula viene determinata in base ad una serie di fattori concomitanti come la regione di residenza, la cilindrata del veicolo, l’età del proprietario e la formula bonus-malus.

Il costo del premio dipende sia dai fattori esterni che dalla discrezionalità della compagnia

Vediamo quindi più da vicino in cosa consiste e come è il bonus malus. La formula Bonus-Malus è definita come un meccanismo premiale. Si tratta di un sistema che consente di passare da una classe di merito all’altra a seguito di comportamenti virtuosi o pericolosi. Sostanzialmente con la formula Bonus-Malus un comportamento virtuoso viene premiato mentre i guidatori che causano sinistri sono penalizzati. Con la formula bonus malus, quindi, è possibile ridurre il premio pagato ogni anno purché non si siano verificati incidenti di cui l’assicurato sia stato responsabile. Gli aumenti e i decrementi tra una classe di merito e l’altra sono puramente discrezionali, per cui non è possibile individuare costi generali. In linea di massima, tuttavia, le città più grandi o i guidatori meno responsabili sono più penalizzati di automobilisti meno esposti al rischio di incidenti.

Come funzionano le classi di merito e cosa cambia con le novità introdotte?

Il sistema funziona a classi di merito che, in tutto, sono diciotto. I nuovi assicurati solitamente entrano dalla quattordicesima e a seguito della nuova polizza sono sottoposti ad un periodo di osservazione di un anno. Chiaramente i nuovi assicurati che rientrano nel meccanismo della Legge Bersani possono beneficiare della miglior classe di merito rispetto a quelle del proprio nucleo familiare.

Esempio: in una famiglia composta da madre, padre e figlio maggiorenne, quest’ultimo acquista un’auto e, pertanto, dovrà provvedere ad assicurarla. Se i genitori non hanno commessi incidenti negli ultimi cinque anni con la nuova legge e grazie alla Riforma Bersani, il nuovo veicolo sarà assicurato con la classe di merito migliore dei genitori. Se la madre è in classe uno, anche il nuovo assicurato sarà in classe uno.

Questa novità è stata ulteriormente ampliata con l’RC Familiare di cui si ha diritto se negli ultimi cinque anni non siano stati compiuti incidenti con responsabilità paritaria o principale.

Dopo il periodo di osservazione l’assicurato passa dalla quattordicesima alla tredicesima classe godendo di un notevole risparmio dato che il premio assicurativo da pagare diminuisce considerevolmente.

Cosa succede alla classe di merito in caso di responsabilità per un sinistro stradale?

Se durante il periodo di osservazione si causeranno sinistri con colpa verrà applicato il malus e si perderanno due classi di merito passando direttamente alla sedicesima classe di merito con un aumento del premio piuttosto ingente. Nel caso di incidente con concorso di colpa, invece, il premio non aumenta ma l’incidente sarà visibile sul proprio attestato di rischio.

Come funziona il Bonus-Malus cambiando compagnia assicurativa?

Quando le compagnie assicurative assegnano la classe di merito seguono precise politiche interne. Questo fa sì che la decisione sia piuttosto discrezionale e derivante e che il passaggio da una compagnia all’altra possa rivelarsi più o meno vantaggioso. Esso avviene tramite l’applicazione di una tabella di conversione universale predisposta dall’IVASS, ovvero l’Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni. Per conoscere la classe universale basta utilizzare l’attestato di rischio rilasciato dall’assicurazione che contiene la classe di merito interna della compagnia e la tabella di cui sopra.

I costi del premio variano per ogni compagnia assicurativa

Quindi vi è una classe di assegnazione interna che viene considerata rilevante quando l’assicurazione riconosce ai clienti quello che viene definito come bonus protetto.

Si tratta della possibilità di non perdere la classe di merito interno anche nel caso in cui venga causato un sinistro. Il bonus protetto è solitamente assegnato a clienti piuttosto virtuosi e che hanno rinnovato per molti anni la polizza nella stessa compagnia senza causare sinistri di responsabilità paritaria o principale. Chiaramente questo discorso cambia rispetto ai nuovi assicurati che rientrano nelle disposizioni della Legge Bersani e in quelle che riguardano il bonus malus previsto dalla nuova legge di Bilancio. La norma su Bonus-Malus è entrata in vigore lo scorso 16 febbraio 2020 ed estende i benefici introdotti con la Legge Bersani.

Share.