Vacanza in bici? Ecco tutto quello che devi sapere

0

A causa del coronavirus sono cambiate tantissime abitudini. Tra queste ci sono anche le decisioni di viaggio e la pianificazione delle vacanze che, fortunatamente, hanno visto al riscoperta delle bellezze del nostro Paese.

Non potendo viaggiare all’estero, quindi, le persone hanno pianificato viaggi in Italia e tra le varie opzioni di vacanza c’è stata una grandissima richiesta per gli itinerari in bici.

Per questo oggi forniremo un memorandum per portare con te la tua bici in vacanza affrontando tutto ciò che è necessario per la pianificazione del viaggio.

Fortunatamente il nostro Paese offre tantissime opportunità di viaggio in bici con itinerari davvero mozzafiato da percorrere sulle due ruote e, quindi, tutto ciò di cui dovrai preoccuparti riguarda il trasporto e la previsione della giusta attrezzatura.

Pianificare il viaggio

Per prima cosa dovrai pianificare la durata del viaggio, la meta ed il mezzo con cui deciderai di arrivare a destinazione. A tale proposito ti servirà un bagagliaio spazioso che ti consentirà di portare con te tutto l’occorrente.

Quindi dovrai pianificare la tipologia di borsa da portare con te perché queste possono agevolare o rendere molto difficoltosi gli spostamenti, sbilanciando la bici e stancandoti più del previsto.

Di solito lo zaino è sconsigliato proprio perché grava sulla schiena e potrebbe intaccarne la salute. Quindi assicurati di viaggiare leggero e di portare con te lo stretto indispensabile.

Oltre al bagaglio ti servirà portare con te un abbigliamento adeguato che, nel gergo, è definito tecnico. Questo consiste in  maglie e pantaloncini da ciclismo, guanti e casco protettivo. Ti servirà anche il giubbotto catarifrangente per i viaggi e gli spostamenti in notturna o in condizioni di luce sfavorevoli.

Per la quantità dei capi ti consigliamo di non esagerare proprio per non dover portare con te il peso eccessivo e inutile sulle spalle.

Vacanza in bici: lo stretto indispensabile

Un altri aspetto fondamentale è la presenza di kit di riparazione per le gomme qualora dovessi forare o avere problemi di altro genere. A questo aggiungi anche lo studio di centri di riparazione più vicini dislocati sul percorso.

È per questo che sarà molto utile la pianificazione attenta delle tappe, stabilendo con esattezza un itinerario che preveda:

  • Tempi di marcia
  • Pause e break in aree ristoro
  • Aree di interesse da visitare
  • Campeggi e aree di sosta per il pernottamento notturno

Chiaramente la scelta delle tappe dipende da te e da dove preferirai pernottare. Se decidi di affidarti a campeggi e aree sosta ti servirà sicuramente una tenda leggera che si aggiungerà al carico da trasportare. Se ti fermerai in alberghi o B&B, invece, dovrai prevedere costi, tempi di check in e di chek out.

Tieni presente che alcuni alberghi propongono specifici servizi per i viaggiatori in bicicletta che spaziano dalle modalità di accoglienza ai servizi di lavanderia.

Assicurazioni per la vacanza in bici  

Infine sarà vivamente consigliato attivare una polizza che protegga te e la tua bici in caso di sinistri. Per la scelta valuta le opzioni che coprano la tua sicurezza durante tutta la durata del viaggio affidandoti ad una buona compagnia preparata per questo genere di esigenze.

Con un’assicurazione per la bici è possibile beneficiare di una copertura assicurativa completa che protegga te ed il mezzo da incidenti, furti e costi d’acquisto. Abbiamo scritto un approfondimento a tale proposito che spiega il funzionamento delle assicurazioni per bici, e-bike e monopattini anche per brevi periodi.

Share.